Off

La mappa mentale per coltivare la felicità

E’ da tempo che indago, ricerco ed effettuo studi sulla felicità. Tutto mi porta a credere che non sia un lusso e nemmeno un’utopia anche quando parliamo di contesti lavorativi.

Le neuroscienze parlano di felicità come stato naturale della nostra mente originaria, che viene perso nel momento in cui il pensiero impone le proprie sovrastrutture, i propri giudizi e pregiudizi anche in relazione al violento ondeggiare delle nostre emozioni, cavalli spesso indomiti che non sappiamo frenare.

La buona notizia è che il nostro cervello è neoplastico e possiamo continuamente creare le condizioni interne ed esterne per la felicità, coltivando abiti mentali utili che diventano comportamenti se ripetuti nel tempo…

+continua sul Blog di Marzia Del Prete e visita il nuovo sito del Just Like Me®

 

 

 

 

0

Comments are closed.